La lingua sarda è nata prima del latino: ecco le prove



Uno studio che farà sicuramente discutere. E che renderà ancora più orgogliosi gli abitanti della Sardegna. Per la loro “lingua sarda” ovviamente. La segnalazione, accademica, arriva dalla casa editrice internazionale tedesca «Lincom». Apre una nuova collana dal titolo «Grammar Surveys» e pubblica con il numero 1 la ricerca «Il latino è lingua dei Sardi – Su latinu est limba de sos Sardos – latinum lingua sardorum est» di Bartolomeo Porcheddu.

L’apostolato della preghiera

La struttura e l’idea

Il libro è composto di 312 pagine con modifiche e integrazioni rispetto all’edizione precedente autoprodotta. La tesi di Porcheddu è nota. Secondo i suoi studi il sardo sarebbe nato prima del latino. «In quest’opera – spiega l’autore – sono messe in rilievo le migliaia di corrispondenze tra il sardo e il latino. Queste dimostrano in modo scientifico e quindi inequivocabile che si tratta della stessa lingua. Ogni esempio relativo al latino è preso da testi di autori antichi, dei quali si indica a piè di pagina il titolo dell’opera, il capitolo o libro e il paragrafo».

QUALCUNO CREDE NELLA MIA SCOPERTA. LA CASA EDITRICE TEDESCA “LINCOM” PUBBLICA LA MIA OPERA “IL LATINO È LINGUA DEI…

Posted by Bartolomeo Porcheddu on Friday, March 29, 2019
La copertina del libro di Porcheddu

Un dibattito sempre aperto: «Molti studiosi della lingua latina – insiste Porcheddu – hanno affermato che i “casi” sono presi dalla lingua greca. E che il sardo è la lingua che più di altre si avvicina al latino, ma nessuno di loro si è posto le cinque domande di rito: chi, dove, come, quando e perché? Questo libro dà le risposte a questi cinque quesiti. Quello che fino ad ora nessuno era riuscito a rilevare, è il dato che la lingua latina era una lingua standardizzata, ovverosia costruita artificialmente».

Arcu de manzanu, abba de sero: arcu de sero, abba de manzanu

L’autore anticipa una curiosità: «Pochi sanno che in latino esiste il verbo “sardare, io sardo?”. Che è coniugato solo con i tempi semplici e significa “avere l’intelletto fino come un Sardo”. Che cosa ci fa un verbo del genere nella lingua latina? È chiaro che si tratta di un verbo autoreferenziale dei Sardi che hanno conquistato nell’antichità il Latius Vetus (ndr l’antico Lazio)»



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *